Reumatismi PDF Stampa
Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

I reumatismi sono malattie che interessano le articolazioni (artrosi, reumatismi extra articolari che interessano tendini e muscoli, artrite reumatoide, spondiloartriti, ecc...). I reumatismi sono, di solito, cronici. Le patologie reumatiche compaiono in genere in età avanzata e sopra i 60 anni ben l’80% delle persone soffre di una malattia reumatica. Il dolore associato ai reumatismi in genere compare solo nella fase infiammatoria. La terapia dipende dal tipo di patologia, normalmente si fa ricorso all’aspirina ed agli analgesici. La malattia inizia come artrite (cioè  un’infiammazione articolare), ma interessa anche altri organi fra cui il cuore dove può provocare danni permanenti. L’origine del dolore reumatico in genere nasce dalla pressione che accumuli di cristalli di acidi (quasi sempre urici) esercitano sui nervi. L’acido urico è il prodotto della disgregazione delle proteine sia del corpo (le cellule che muiono), che di quelle assunte tramite alimentazione. L’acido urico, veicolato dal sangue, viene condotto agli organi escretori (reni e pori dell’epidermide) per essere eliminato. Quando la sua quantità supera la soglia del possibile smaltimento, accumulandosi ed aggregandosi, forma cristalli che vanno a premere sui nervi, causando dolore. L’acido urico ed i suoi cristalli non sono facilmente solubili nell’acqua e ci sono dei limiti alla concentrazione degli stessi nel sangue. Possono essere tenuti sotto controllo proprio contrastando l’acido urico in eccesso e favorendo il suo smaltimento con una corretta dieta alcalina.

 

Gabriella Sperandio - Agenzia di Marketing