Diabete PDF Stampa
Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Il diabete è una malattia cronica caratterizzata dalla presenza di elevati livelli di glucosio nel sangue (iperglicemia)  dovuta ad un’alterata produzione della quantità dell’insulina o della sua funzione. L’insulina è l’ormone, rodotto dal pancreas, che consente al glucosio l’ingresso nelle cellule ed il suo conseguente utilizzo come fonte energetica. Quando questo meccanismo è alterato, il glucosio si accumula nel circolo sanguigno. Le cause possono essere ricercate nel fatto che o il pancreas non produce più insulina e questa patologia è tipica negli adolescenti o l’organismo non riesce più ad utilizzarla. Le complicanze che queste comportano sono nel primo caso il rischio di coma chetoacidoso mentre nel secondo caso si possono avere complicanze croniche che riguardano organi e tessuti come gli occhi, i reni, il cuore, i vasi sanguigni ed i nervi periferici provocando: retinopatie, nefropatia, disturbi cardiovascolari, nauropatie, complicanze da gravidanza, per citare i più importanti. Importante nel soggetto diabetico è effettuare controlli anche in assenza di sintomi, che si possono manifestare all’improvviso. Importante è uno stile di vita adeguato che comporti una sana e corretta alimentazione, ricca di frutta, verdura, fibre, accompagnata da adeguata attività fisica di tipo aerobico, e fondamentale è l’eliminazione del fumo. Partendo poi dal principio che il succo pancreatico prodotto al pancreas è uno dei fluidi con il valore ph 8,8 più elevato del nostro corpo, molti medici tra cui il Dott. Keijro Kuwabara, giapponese, hanno trattato molti pazienti prescrivendo loro di bere acqua alcalina. Questa pratica ha dato risultati molto significativi, riducendo in molti casi l’assunzione quotidiana di insulina. Infatti la carenza di ioni di calcio nel corpo può essere causa di squilibrio nella produzione e presenza dell’insulina nel sangue, la cui conseguenza è  una condizione acida del sangue. A sua volta la conseguenza è  che l’eccesso di proteine possono otturare i vasi sanguigni impedendo una irrorazione ottimale dei tessuti e delle cellule. L’assunzione di calcio ionizzato, presente nell’acqua alcalina, può essere un buon fattore di prevenzione ed oggi è confermato da testimonianze di medici illustri che hanno documentato le loro esperienze con pubblicazioni scientifiche. Il dottor Robert Young, famoso medico statunitense, in una intervista televisiva, presentando il suo libro “The PH Miracle” ha dichiarato: “Anziché focalizzarci sul tessuto o sull’organo, ci concentriamo sul fluido che circonda le cellule che compongono gli organi: la cellula e l’organo sono in salute quando lo sono i liquidi che li circondano. “la metafora della boccia del pesce”. Consigliando ai diabetici di seguire correttamente le cure abituali, monitorando costantemente i valori di glucosio e seguire una dieta alcalina, i risultati possono essere quelli di ridurre sino al 50% l’assunzione dei medicinali. Studi effettuati hanno portato nell’83% dei casi di diabete di tipo 1 e nel 96% di diabete di tipo 2, l’eliminazione dell’assunzione dell’insulina. Risultati molto lusinghieri si sono avuti anche sia su donne in gravidanza, che con una dieta alcalina ottengono un bilanciamento del ph dei liquidi organici, riducendo l’acidità, fattore di rilascio del glucosio nel sangue e sia su bambini affetti da diabete.

 

STUDI E CONVEGNI MEDICI 

Anti-Diabetic Effect of Alkaline-Reduced Water on OLETF Rats.
Dan Jin , Sung Hoon Ryu , Hyun Won Kim , Eun Ju Yang , Soo Jung Lim , Yong Suk Ryang , Chonn Hee Chung , Seung KyuPark and Kyu Jae Lee.
Department of Micobiology , Wonju College of Medicine, Yonsei University, Gangwon 220-701, Korea.
Department of Micobiology and Immunology, YanbianUniversity College of Medicine, Yanji 133000, China.
Department of Biochemistry, WonjuCollege of Medicine, Yonsei University, Wonju, Gangwon 220-701, Korea.
Department of Biomedical Laboratory Scienze and Institute of Healt Scienze, College of Healty Scienze , Yonsei University, Wonju, Gangwon 220-710, Korea.
Department of Internal Medicine, Wonju College of Medicine, Yonsei University, Wonju, Gangwon 220-701, Korea.
Department of Parasitology and Insitute for Basic Medical Scienze , Wonju College of Medicine, Yonsei University, Wonju, Gangwon 220-701, Korea.



Torna alla home
 

Gabriella Sperandio - Agenzia di Marketing